Quaderno di Matematica classe prima scuola primaria

Primo quaderno di Matematica scuola primaria

Quaderno di Matematica classe prima scuola primaria
Quaderno di Matematica classe 1^

Il primo quaderno di Matematica che abbiamo realizzato quest’anno, rappresenta l’avvio al percorso di alfabetizzazione matematico-scientifico che i bambini hanno avuto modo di sperimentare.

Sappiamo bene che i nostri alunni, giungono alla scuola primaria con alcune competenze fondamentali, abilità che hanno consolidato in altri ambienti. La scuola dell’infanzia, i vari contesti familiari, sociali e di gioco, hanno contribuito a cementare alcune abilità in merito alle capacità di confrontare; ordinare; classificare e porre in relazione.

Primi argomenti da affrontare alla scuola primaria

Da settembre a novembre, ho presentato diversi concetti volti a migliorare la capacità di confronto, di ordinamento e classificazione. Tali concetti sono stati presentati partendo da un elemento comune, utilizzando un metodo di lavoro “laboratoriale”, attraverso cui i bambini hanno costruito, grazie al fare, il proprio sapere. Utilizzare nella scuola primaria il gioco, vuol dire stimolare gli alunni nella comunicazione, nel rispetto delle regole condivise, nell’elaborazione di strategie adatte a contesti diversi. I primi argomenti su cui abbiamo lavorato sono stati la grandezza, la lunghezza e l’altezza sotto forma di grande, piccolo; corto, lungo; alto, basso. Abbiamo lavorato sui diversi ritmi, sia con le figure che con i colori. Abbiamo cominciato a “classificare” e “denominare” le linee vicine a noi. Ho presentato in questo periodo anche alcune figure geometriche piane, utilizzando i blocchi logici e per ogni figura abbiamo realizzato la “carta di identità”, così da comprendere differenze e analogie.

Primo quaderno di matematica: argomenti affrontati

Grande, piccolo; lungo, corto; alto, basso, questi i primi argomenti affrontati. Dopo la presentazione dei blocchi logici è stato il momento di presentare altri concetti utili, in matematica, tanto quanto in geografia. Abbiamo parlato di regione, confine lo abbiamo fatto in classe attraverso il disegno ma anche in palestra sperimentando con il corpo. Questi concetti ci hanno portato ad affrontare l’insiemistica.

Simboli e significati matematici

La matematica è ricca di segni che “nascondono” significati diversi. Dopo aver presentato in maniera celere il simbolo uguale = è stata la volta del simbolo diverso , poi è stata la volta di appartiene e non appartiene. Per i bambini è stato entusiasmante “imparare a leggere la matematica” contestualmente ai progressi che stavano raggiungendo nella lingua italiana.

L’insiemistica ci ha aiutato a comprendere il significato di insieme vuoto che abbiamo, chiaramente, associato al numero 0 😊.

I numeri

Ho pensato di presentare i numeri, attraverso la lettura di una storia, così da sortire anche un duplice effetto: appassionarli alla lettura mentre si apprende il senso numerico. La storia, presentata, con cadenza settimanale, è stata quella di Draghetto Fuochetto, un simpatico draghetto che non amava affatto la matematica. Il racconto, attraverso vari incontri che il protagonista compie, presenta i numeri in maniera simpatica ed accattivante. Lo sfondo integratore del bosco, rende affascinante e curioso l’intero percorso compiuto dal protagonista. Le schede del racconto presenti nel quaderno, sono state reperite e messe a disposizione in rete da altri colleghi che come me basano il loro agire sulla condivisione😊.

Dopo aver scoperto, il numero che il racconto proponeva. Lo stesso è stato presentato in cifra, in lettere, è stato supportato da attività ludiche volte ad incrementare, in ogni bambino, il senso numerico. L’uso collaterale degli insiemi, ha contribuito a cementare e rafforzare lo sviluppo dell’intelligenza matematica. Il percorso è stato presentato nel medesimo modo per ogni numero fino alla scoperta del 10, a quel punto per poter proseguire ho deciso di presentare la storia di Mago Cambio e contemporaneamente abbiamo costruito la nostra casa delle unità e delle decine. Abbiamo realizzato tutto quanto con materiale di facile reperibilità così da suscitare quell’atteggiamento basato sulle tre R – Riciclo, Riuso, Reinvento.

Quaderno di Matematica classe prima scuola primaria casa delle decine e casa delle unità
Casa delle decine e delle unità
Gli operatori

Mentre la conoscenza, il consolidamento numerico proseguiva, abbiamo cominciato a ragionare su alcuni termini, propri della matematica: aggiungere e sottrarre. Gli operatori sono stati presentati, sempre attraverso attività ludiche, manipolative, concrete in modo che l’esperienza potesse aiutare e facilitare la loro comprensione. Contemporaneamente sono state presentate le prime situazioni problematiche da dover risolvere, i primi problemi che grazie al concreto, al vissuto hanno reso più accattivante e coinvolgente la lezione. Inventare, pensare, risolvere, rappresentare una situazione problematica ha prodotto l’effetto desiderato: suscitare la curiosità necessaria per trovare tutte le soluzioni, partecipando solo in maniera attiva all’intero percorso 😊

🧐 Metto a disposizione tutti i quaderni realizzati, nel passato anno scolastico, affinché siano uno spunto per il lavoro quotidiano di ciascuno. Le schede, utilizzate e somministrate, provengono dalla guida didattica Unica.

💥Schede didattiche: Blocchi Logici

💥 Schede didattiche: Insiemi

💥 Schede didattiche: Grandezze

💥 Schede didattiche: Dimensioni

💥Sfoglia la sezione Quaderni classe 1^ e consulta ciò che fa al caso tuo…

💥 Iscriviti al nostro canale YouTube Primaria pillole di conoscenza 😊😊

Facebook
LinkedIn
Twitter